DOWNTON ABBEY
Giovedì 14 novembre
18:00
Venerdì 15 novembre
20:45
Sabato 16 novembre
18:15
Domenica 17 novembre
20:45
Mercoledì 20 novembre
18:00

prenota o acquista i biglietti adesso      


SINOSSI
Lo show televisivo Downton Abbey segue la vita della famiglia Crawley e della servitù che lavora per essa all’inizio del XX Secolo, nella loro villa di campagna in stile edoardiano. Nelle sue 6 stagioni la serie ha ottenuto 3 Golden Globe, 15 Emmy, 69 candidature complessive agli Emmy, che hanno fatto di Downton Abbey lo show televisivo non-americano più nominato nella storia degli Emmy. Downton Abbey ha inoltre ottenuto un Premio Speciale ai BAFTA e il Record nel Guinness dei Primati per la serie TV con il miglior voto della critica. Il film di Downton Abbey comprenderà il cast principale originale.

 

 

DURATA   2:02′
GENERE   Drammatico

Recensione CNVF
È una delle serie inglesi più viste al mondo, in circa duecento Paesi. Parliamo di “Downton Abbey” creata da Julian Fellowes – Premio Oscar per la sceneggiatura di “Gosford Park” (2002) –, con sei stagioni dal 2010 al 2015 (52 episodi in totale).
È il racconto di una famiglia nobile, i Crawley, che vive negli anni ’20 in una suggestiva tenuta nella campagna inglese con la servitù. Un racconto che ha appassionato milioni di spettatori per cura formale, trame avvincenti e cast di primo piano, tra cui la due volte Premio Oscar Maggie Smith. Dopo il gran finale della serie, tante le richieste per un nuovo capitolo della saga; così è nato il progetto di un film cui ha aderito immediatamente tutto il cast. Diretto da Michael Engler (regista televisivo, già al timone della sesta stagione della serie), il film “Downton Abbey” ci mostra la famiglia Crawley e i loro domestici impegnati nei preparativi per ricevere in modo impeccabile i reali Giorgio V e la regina Mary. Sulla carta la trama poteva apparire forse debole e poco consistente, ma la scrittura di Fellowes è puntuale e non delude. Il copione, infatti, è dettagliato, solido e con grande ritmo, offrendo a tutto il cast momenti di azione, pathos, umorismo tagliente e raccordi di tenerezza. L’aspetto formale poi è a livelli eccellenti, con una cura dei dettagli e della scenografia in pieno stile British.
Il film, dunque, risulta godibile e coinvolgente sia per il pubblico di appassionati della serie sia per nuovi spettatori. Dal punto di vista narrativo, non sono pochi gli spunti con la realtà di ieri e di oggi: il cambiamento della società, il ruolo della donna, la centralità della famiglia e il senso di inclusione, di appartenenza.
Dal punto di vista pastorale il film è da valutare come consigliabile, problematico e adatto per dibattiti.